• 2013 -

    Matteo Tonon

    Matteo Tonon nasce a Udine il 25 marzo 1979. Sin dal periodo degli studi inizia a lavorare nell’azienda di famiglia, storica realtà manzanese operante dal 1926 nel settore dell’arredamento e delle forniture, all’interno della quale, in breve tempo, riveste importanti cariche dirigenziali.

  • 2007

    Adriano Luci

    Nato a Tavagnacco il 27 marzo 1960, assieme ai fratelli inizia a lavorare nell’azienda paterna che, grazie alla lungimiranza e alla capacità imprenditoriale della famiglia, è diventata un gruppo di imprese dedicate ai servizi per l'ecologia e alla generazione di energia da fonti rinnovabili, fabbriche per la produzione di prefabbricati industriali, cave in Albania per l'estrazione di inerti, agenzie per lo sviluppo di attività immobiliari.

  • 2003

    Giovanni Fantoni

    Nato a Gemona del Friuli il 28 gennaio 1956, è il figlio primogenito del cav. lav. Marco Fantoni. Inizia gli studi universitari in Economia e Commercio ma nel 1976, a seguito del disastroso sisma che colpì il Friuli, li abbandona per affiancarsi al padre nell’opera di ricostruzione della struttura industriale di Osoppo distrutta dal terremoto.

  • 1997

    Adalberto Valduga

    Nato a Belluno il 21 aprile del 1941, si laurea nel 1965 in ingegneria elettrotecnica al Politecnico di Milano. La sua prima esperienza lavorativa è all’Enel, per passare poi alla libera professione nella progettazione e consulenza d’impianti elettrici. Nel 1976 fa il suo ingresso all’Acciaieria fonderia Cividale Spa, dove fa subito sentire la propria influenza. Ne sviluppa l’attività attraverso l’acquisizione di numerose aziende operanti nel settore metallurgico.

  • 1989

    Carlo Emanuele Melzi

    Nato a Vienna il 16 luglio 1932, Melzi è stato presidente delle Acciaierie Weissenfels di Tarvisio, un'azienda leader mondiale nel settore delle catene, che aveva sei consociate (quattro in Europa, una negli Stati Uniti e una in Sudamerica) tutte facenti capo alla Weissenfels Italia. Nominato cavaliere del Lavoro nel 1976, Melzi è stato dal 1989 al 1996 presidente dell'Associazione Industriali della provincia di Udine. Carlo Melzi guidò l’Associazione nell’affrontare le nuove sfide imposte dal mercato rafforzandone il radicamento nella società affiancando l’industria friulana nella sua affermazione sui mercati internazionali.

  • 1984

    Andrea Pittini

    Andrea Pittini è nato a Gemona del Friuli nel 1930, terra alla quale è sempre rimasto legatissimo e che grazie alle sue iniziative industriali, in particolare nel tremendo dopo terremoto, ha ricevuto posti di lavoro e benessere. Pittini ha cominciato l’attività già dopo la seconda guerra mondiale nel settore delle demolizioni e del recupero di materiali ferrosi poi allargato alla trafilatura con la produzione del traliccio elettrosaldato.

  • 1979

    Gianni Cogolo

    Gianni Cogolo nacque a Udine il 13 settembre 1932 e sin dall’inizio della sua esperienza industriale si è applicato all’azienda di famiglia. Diplomatosi in chimica conciaria a Torino nel 1951, Cogolo ha assunto la Presidenza dell’azienda nel ’59 dando un notevole impulso a tutta l’attività che nel corso degli anni settanta ha compiuto un deciso salto di qualità trovando nella tecnologia e nell’engineering nuove ed efficacissime strade.

  • 1970

    Rinaldo Bertoli

    Rinaldo Bertoli nacque a Udine l’8 agosto 1922 e intrecciò tutta la sua vita a quella dell’azienda di famiglia, una dinastia friulana che ha operato con efficacia nel campo siderurgico.

  • 1955

    Archimede Taverna

    Archimede Taverna nacque a San Giorgio di Nogaro il 3 settembre 1896. Studiò a Udine e, dopo aver conseguito il diploma di geometra, partecipò alla prima guerra mondiale in qualità di ufficiale di artiglieria.

  • 1945

    Camillo Malignani

    Camillo Malignani nacque a Udine il primo ottobre 1893 e si pose molto presto sulle orme del padre, il grande Arturo, geniale pioniere nel campo dell’elettricità e della tecnica. Camillo Malignani divenne protagonista degli anni più difficili e tremendi del dopoguerra quando bisognava dare corpo e concretezza ai progetti di ricostruzione di un tessuto industriale in gravissima difficoltà.

  • 1981

    Palazzo Torriani

    L'Associazione raggiunse un ulteriore importante traguardo trasferendosi, nel 1981, nell'attuale sede di Palazzo Torriani. Dietro la facciata di ogni antico palazzo si nascondono storie suggestive e affascinanti. La regola è rispettata anche per Palazzo Torriani. Le radici del racconto si perdono davvero nella notte dei tempi, arrivando a circa 700 anni fa.

  • 1957

    Sede di Tolmezzo

    Nel periodo della presidenza del comm. Archimede Taverna, fu inaugurata nel luglio 1957 la nuova sede della Delegazione di Tolmezzo.

  • 1953

    Palazzo di via San Francesco

    La sede fu trasferita nel Palazzo, appositamente costruito, di Via San Francesco d'Assisi n. 4, successivamente ampliato e ammodernato.

  • 1945

    Palazzo Mantica

    La prima sede sociale trovò collocazione in Palazzo Mantica in Via Manin a Udine e furono create le Delegazioni di Pordenone e di Tolmezzo per un decentramento dell'operatività e dei servizi.