Il processo BIM per la gestione degli immobili

Destinatari
Top Management, Project Manager, Direttori Lavori/Assistenti/Ispettori di cantiere, Asset Manager, Property e Facility Manager, Progettisti ed altri operatori economici di filiera

Finalità
Questo corso intende presentare l'impatto che la rivoluzione digitale basata sul BIM sta avendo e continuerà ad avere sul settore AEC con particolare riferimento ad investitori istituzionali e committenti privati. OBIETTIVI Qualificare l'importanza della rivoluzione digitale per la filiera immobiliare e il ruolo centrale dell'approccio BIM per la valorizzazione dei beni immobiliari nel loro ciclo di vita Fornire un quadro di insieme sulla metodologia necessaria ad implementare il BIM nella propria struttura e prepararsi al cambiamento continuo richiesto dal rapido sviluppo tecnologico Presentare strumenti e metodi per ridisegnare i processi impattati dalla digitalizzazione, per adeguare la struttura organizzativa, i ruoli delle risorse interne e le competenze necessarie Presentare le attuali soluzioni finalizzate al rilievo (laser scanner, photo to BIM) e alla digital construction. Definire centralità ed ambiti del Facility Management, le pratiche gestionali in vigore e gli impatti che il BIM e la digitalizzazione stanno avendo su processi e strumenti adottati. Descrivere gli impatti che l'aumento esponenziale dei dati da gestire (es. "Internet of things", Mobile communication, Business intelligence) comporta nella gestione degli immobili

Contenuti
Introduzione: perché e a cosa serve il BIM - La rivoluzione digitale e gli impatti sul settore (valore di business) - Il ruolo dell'informazione nella filiera - Normative (ISO, UNI) La Metodologia BIM: come adeguare la propria organizzazione - Processi operativi, organizzazione, competenze e ruoli - Capitolato Informativo (esigenze della Committenza) - Revisione Procedure - BIM per la progettazione integrata (QTO e Coordinamento) Le soluzioni ICT: cosa serve agli investitori istituzionali e alla committenza privata - Ambiente Condiviso dei Dati (AcDat, CDE) - Progettazione BIM (BIM Authoring) - Verifica del Modello Progettuale - Pianificazione e computistica in BIM (BIM 4D e 5D) - Supporto alla Direzione Lavori (BIM in cantiere) - Verifica del Modello as-Built - Esercizio e Manutenzione (BIM 6D)

Docente
Mario Caputi - ha una pluriennale esperienza da consulente di direzione e di docenza universitaria ed aziendale. E' fondatore ed amministratore di in2it società di consulenza focalizzata su due settori industriali: il Corporate Real Estate Management e l'ICT. In questo ambito il docente ha al suo attivo svariati progetti consulenziali nella definizione di Business Plan, Project e Change Management, analisi e ridisegno di processi operativi ed organizzazione aziendale, implementazione della metodologia del Building Information Modeling (BIM) applicato all'esercizio e manutenzione degli asset e identificazione e selezione di fornitori e software house. Mario Caputi è co-direttore del Master di II livello di BIM Manager della Scuola Master dei Fratelli Pesenti, per il quale è anche docente. È anche docente al Master BIM Manager del Consorzio BIM A+ (partnership tra Politecnico di Milano, Università di Minho e Università di Lubiana sotto l'egida del programma Erasmus) e dal 2019 è membro consiglio del corso di Alta Formazione operato dal Dipartimento di Ingegneria di RomaTre: “Procedure e Strumenti BIM per le stazioni appaltanti e per gli operatori economici” E' autore di libri ed articoli sulla digitalizzazione della filiera integrata del real estate. Partecipa come relatore agli eventi specialistici Ha lavorato e vissuto in Germania, Regno Unito, Svizzera ed Italia e parla correntemente 5 lingue.

Dettagli corso

Cerca nel sito


Link convenzioni
Link virtual Tour

Prossimi convegni