I fringe benefits, i rimborsi spese di trasferta e le recenti novità in materia di aiuti per il caro energia

Destinatari
Addetti e responsabili amministrativi e addetti e responsabili degli uffici personale.

Finalità
Il corso permette di avere un'illustrazione chiara e completa sul trattamento fiscale e contabile delle spese di trasferta e dei fringe benefits concessi ai lavoratori dipendenti ed ai collaboratori delle aziende; il tutto alla luce delle più recenti modifiche normative e di prassi amministrativa. La disciplina fiscale che regolamenta le spese di trasferta ed i fringe benefits prevede tutta una serie di distinzioni e di precisazioni che è necessario conoscere ed applicare ai fini della corretta redazione del bilancio di un'azienda: qualunque azienda, dalla più piccola alla più grande, ogni anno sostiene delle spese la cui qualificazione fiscale risulta sempre molto complessa.

Contenuti
Introduzione al reddito da lavoro dipendente (art. 51 TUIR) Tassazione degli emolumenti in denaro ed in natura. Il “valore normale”. I principali fringe benefit I criteri di tassazione. I fringe benefit agevolati (autovetture aziendali in uso promiscuo, i fabbricati concessi in uso gratuito e i prestiti a tassi agevolati). Beni e servizi in natura fino a 258,00 euro: i buoni spesa e i buoni carburante. Le misure straordinarie per il 2022: i buoni carburante detassati fino a 200 euro e il rimborso delle utenze domestiche. Erogazione di vitto ai dipendenti Le mense aziendali. I servizi sostitutivi di mensa. I ticket restaurant e buoni pasto. Le indennità sostitutive. Le trasferte per motivi di lavoro e i rimborsi delle relative spese Introduzione al concetto di trasferta (sede di lavoro, soggetti destinatari ecc...). Determinazione delle indennità e dei rimborsi (metodo analitico, forfetario, misto). Il rimborso chilometrico per utilizzo auto propria (calcolo dei chilometri, determinazione della tariffa ACI).

Docente
Alessandro Molinari - tributarista e consulente aziendale. Svolge da oltre 25 anni l'attività di consulente fiscale per conto di diverse importanti aziende del Veneto. E' stato responsabile del Servizio Tributario di Confindustria Belluno per 20 anni. Collabora da oltre 20 anni con molte Associazioni Industriali del Triveneto in qualità di docente nell'organizzazione di corsi di formazione e di convegni di aggiornamento in materia fiscale.